4/2020 1,000.00 Mille dollari di cibo

Carissimi amici, sono partito brutalmente con questo post, contro ogni regola del marketing o del fund-raising, ma lasciatemelo dire, l’Africa a volte è brutale. Ci si chiede del perché tanta violenza, della guerra, della fame, della natura che sempre sfida l’uomo e dell’uomo che sfida l’uomo… ci sarebbero tantissime frasi fatte, tanta demagogia, ma alla fin fine la fame rimane.

L’amico mondiale, il Covid19, è arrivato anche qui, ufficialmente facendo la sua apparizione il 6 aprile; da un caso solo siamo oggi a 74, ma ora che leggerete questo post avremo sicuramente nuovi casi. Il tanto discusso Lock-down non sembra essere possibile, le famiglie sono numerose e vivono tutti in piccole capanne, la vita è all’aperto e più del 90% della popolazione campa con un guadagno, guadagno…. quotidiano… Ci sono restrizioni governative, penso che il governo stia facendo sinceramente quello che può ma, come detto sopra, un social distance è a dir poco impossibile: i Bambini continuano a correre per le strade, i momenti di preghiera come i funerali non si possono fermare, il mercato è sempre aperto… Ci sono limiti, pochi, ma che stanno causando non pochi problemi alla gente comune.

Come missione ci siamo mossi e grazie alle offerte ricevute da alcuni amici e parenti siamo riusciti ad acquistare 1000 dollari americani di cibo: olio, sale, zucchero, farina di mais, fagioli, riso. Diverse persone hanno cominciato a bussare regolarmente alla nostra porta e per questo stiamo cercando di rispondere al meglio. La fame è davvero brutta, anche per chi purtroppo la conosce da sempre. Non ci si abitua alla fame.

OVVIAMENTE SCRIVO QUESTO POST COME UNO CHE BUSSA ALLA VOSTRA PORTA PER UNA PICCOLA RICHIESTA DI AIUTO, PER QUANTO PICCOLA E’ SEMPRE GRANDE QUANDO ARRIVA IN QUESTA TERRA DEL SUD SUDAN.

Colgo anche l’occasione per chi ci ha già aiutato e certamente non vuole essere nominato qui, in pubblico, ma lasciatemi “postare” il frutto delle buone azioni di due persone a me care.

Ms. E. grazie al suo aiuto il gruppo PGP – Peace and Good People – è riuscito ad acquistare materiale per fare delle mascherine in stoffa che si possono lavare. Ne abbiamo già fatte più di 100 e voglio per queso ringraziare dr. Lamin B. Sonko che ci ha insegnato come fare queste maschere, semplici ma molto efficaci.

La seconda persona che veramente voglio ringraziare è GM, un nuovo caro amico qui a Juba originario di una terra tanto antica quanto bella. GM ha voluto sfamare i più poveri, ma anche i fortunati che hanno trovato un riparo a Casa Santa Chiara.

E un grazie anche a tutti voi che ci permettete di aiutare, sempre e in ogni circostanza diventando testimoni distante di una bella umanità figli dello stesso Padre.

Se ci volete aiutare mi potete contattare direttamente a ofmjuba@gmail.com oppure holytrinityparishjuba@gmail.com

Pace e ogni bene

fr. Federico Loro Gatluak

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s